(+39) 0831 572511

IN BREVE

Seguici su Facebook

Il Consorzio ASI, già S.I.S.R.I. e Consorzio del Porto di Brindisi, ha realizzato diverse importanti opere di infrastrutturazione, tra le quali, principalmente, nell’area di Brindisi:

- il Porto industriale di Brindisi, in località Costa Morena;

- le reti energetiche, logistiche e ambientali necessarie all’insediamento del petrolchimico (Montecatini, poi Montedison, e a seguire);

- una rete ferroviaria di circa 40 km, dei quali 5,700 gestiti oggi direttamente dal Consorzio;

- circa 30 km di strade e assi attrezzati con metanodotto e condotte idriche, fognarie, telefoniche e di fibra ottica.

Oltre a quelle di base, il Consorzio ASI ha poi realizzato importanti infrastrutture per la logistica e per la gestione dei principali cicli ambientali: acqua, rifiuti, energia.

Le infrastrutture per la logistica:

- la Piattaforma telematica realizzata dal Consorzio si propone di risolvere al meglio l'esigenza dell'incontro tra la domanda di trasporto fatta da un committente e le possibili offerte di trasporto dei trasportatori, aiutando a selezionare la soluzione migliore.

Le infrastrutture per l’acqua:

- la Diga del Cillarese, con invaso di circa 4 milioni di mc di acque di drenaggio, che con la sua rete di adduzione di circa 15 km rifornisce di acque ad uso industriale le aziende brindisine, senza che il consumo idrico industriale pesi sulla falda sotterranea, piuttosto che sulla risorsa potabile disponibile.

Le infrastrutture per i rifiuti:

- la Piattaforma per il trattamento dei rifiuti speciali e dei fanghi da reflui urbani, composta da un impianto di trattamento reflui, un impianto di termodistruzione, una centrale di elettrogenerazione ed una discarica controllata.

Le infrastrutture per l’energia:

La zona industriale di Brindisi gestita dal Consorzio ASI, grazie anche alle infrastrutturazioni di base realizzate, ospita un polo energetico per un totale installato circa pari a 4.500 MW - inclusa la Centrale ENEL Federico II, che tuttavia non rientra nell’area consortile - composto da:

- una centrale alimentata a gas (ENIPower)

- una centrale alimentata a carbone (EDIPower)

- una centrale alimentata a biomasse (SFIR).

Il Centro servizi e Ristoro:

- il Consorzio ha realizzato un Centro Servizi, palazzina che ospita prevalentemente alcune Associazioni di Categoria e sezioni della Camera di Commercio di Brindisi, ed un edificio adibito a Centro Ristoro a servizio degli operatori della zona industriale, per circa 100 posti a sedere .

The “Consorzio Asi”, formerly called “S.I.S.R.I”, and “Consorzio del porto di Brindisi” has implemented several important infrastructure works , including, primarily , in the area of Brindisi:
  • The Industrial port of Brindisi, in Costa Morena;
  • Energetical, logistical and environmental networks required for the installation of the petrochemical factory (formerly called Montecatini, then Montedison, and so on);
  • A rail network of about 40 km, of which 5,700 now managed directly by the Consorzio;
  • About 30 km of roads and axles equipped with methane and water pipelines, sewage, telephone and optical fiber.
In addition to the most important infrastructure, the Consorzio ASI has also made ​​significant infrastructure for logistics and for the management of major environmental cycles : water, waste, energy .
The infrastructure for logistics
  • The telematic platform made ​​by the Consorzio aims to best solve the need of the encounter between transport demand made ​​by a principal and possible offers of transport carriers , helping to select the best solution.

The water infrastructure

  • The dam Cillarese , flooded with about 4 million cubic meters of drainage water , which, with its supply network of about 15 km of water supplies for industrial companies of the area of Brindisi , without the industrial water consumption weights on the underground aquifer rather than on the resource available drinking .

The waste infrastructure

  • The platform for the treatment of special waste and sludge from urban waste consisting of a sewage treatment plant, an incineration plant, a central that produces energy and a controlled dump .
The energy infrastructure
The Brindisi's industrial zone managed by the Consorzio ASI, thanks to basic realized infrastrutturazioni, houses a energy hub for a total approximately equal to 4,500 MW (including the Enel “Federico II” central, that is out of the area managed by the Consorzio - consisting of :
  • A gas-fired plant ( ENIPower )
  • A coal -fired power plant ( EDIPower )
  • A power plant biomass ( SFIR ) .
The centre services and refreshments
The Consorzio has developed a Service Center, a building that houses mainly some associations and sections of the Chamber of Commerce of Brindisi , and a building used as a center Refreshment service for the workers in the industrial area, with about 100 seats.