Cos’è l’Albo Pretorio Online
La legge 18 giugno 2009, n. 69, ha previsto che «gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati».
Le amministrazioni pubbliche, come è noto, hanno l’obbligo di rispettare il principio di trasparenza dell’azione amministrativa in attuazione dei principi costituzionali di imparzialità e di buona amministrazione.
La trasparenza infatti rientra tra i livelli essenziali delle prestazioni da garantire sul territorio nazionale ai sensi dell’articolo 117, comma 2, lettera m), della Costituzione.
Anche gli enti pubblici economici sono tenuti a stabilire le modalità tecniche e organizzative che garantiscono la pubblicazione dei documenti così come previsto dalla vigente normativa in materia di trasparenza e dalla regolamentazione interna.
Per albo on-line si intende uno spazio informatico, accessibile senza formalità, nel quale sono pubblicati i documenti relativi ad atti e provvedimenti che, in base alla normativa vigente o per scelta delle singole amministrazioni pubbliche, devono essere resi potenzialmente conoscibili a chiunque.
La pubblicazione all’albo pretorio on line è prevista sia per le delibere del CdA e dell’Assemblea, sia per le ordinanze presidenziali e per tutte le determinazioni dirigenziali.
Il cittadino dalla home page del portale dell’ente potrà accedere all’albo pretorio: il sito informatico istituzionale è realizzato in modo da rispettare i princìpi di accessibilità, elevata usabilità, reperibilità, anche da parte delle persone disabili, completezza di informazione, chiarezza di linguaggio, affidabilità, semplicità di consultazione, qualità, omogeneità e interoperabilità così come previsto dall’articolo 53 del codice dell’amministrazione digitale.
Il processo di pubblicazione on line degli atti rispetta rigorosamente le indicazioni del garante della Privacy in materia.